Le Pentole della Salute sono realizzate con alluminio alimentare sul quale viene effettuato il trattamento GHA (brevetto N. EP1207220) www.ghaeurope.com

Il trattamento GHA è la più recente e innovativa tecnologia effettuabile sulle superfici di oggetti realizzati con le leghe a base alluminio (leghe leggere). Consiste in uno speciale trattamento di ossidazione anodica dura, con spessore programmabile fino a 150µm, a cui segue una sigillatura delle microporosità dell'ossido anodico mediante ioni d’argento (Ag+).

L’elevata durezza dell’ossido anodico, HV 500-550, unita alle straordinarie proprietà degli ioni d’argento conferisce alla superficie trattata caratteristiche biotecnologiche di estremo interesse applicativo. Lo spessore di trattamento G.H.A. è inasportabile, in quanto gli ossidi anodici si formano direttamente sulla superficie del pezzo, che costituisce l’anodo, generando uno strato metalceramico che per circa il 50% diffonde all’interno e per l’altro 50% accresce sulla superficie.

A seconda dello spessore, la metalceramica che si genera sulla superficie, assume una colorazione grigio-scura oppure dorata (da cui deriva la parola “Golden” della sigla GHA).

Fin dall’antichità l’argento è stato utilizzato, oltre che per la sua bellezza, per le sue proprietà antibatteriche: si era visto, infatti, che questo metallo contribuiva a mantenere salubri le acque e facilitava la guarigione delle ferite, oltre a prevenire le infezioni.

Solo nel 1893 queste conoscenze empiriche furono avvalorate scientificamente. In quell’anno infatti, il botanico svizzero Karl Von Wilheim Nageli pubblicò uno studio che dimostrava le proprietà antibatteriche dell’argento. Nel corso del Novecento sono via via apparsi sul mercato numerosi prodotti farmaceutici che sfruttano queste proprietà, tra cui l’antibiotico Argyrol.

Oggi, di fronte a patogeni resistenti agli antibiotici, l’argento sta riemergendo come un importante agente antibatterico perché svolge un’azione unica nell’attaccare e uccidere microrganismi che provocano infezioni.

Negli anni Novanta, un’équipe di ricercatori di Kyoto studiò l’applicazione degli ioni d’argento a coating su base metallica. Questi ricercatori scelsero la superficie dell’alluminio ossidato come base per il fissaggio permanente degli ioni Ag+. Nasceva così il trattamento G.H.A. (Golden Hard Anodizing).

Gli ioni d’argento (Ag+) esercitano nell’ambiente ad essi circostante un’azione antibatterica molto più efficace rispetto a quella esercitata dallo stesso argento solido, e con costi notevolmente inferiori.

L’alluminio per l’elevata conducibilità termica e per la sua leggerezza (pesa circa 1/3 dell’acciaio inox e meno di 1/3 del rame) pur essendo dotato di una buona consistenza meccanica è sicuramente fra tutti i metalli il più idoneo per la costruzione di pentole per la cucina, purtroppo però nudo è pericoloso perché, specie con cibi acidi, si corrode contaminandolo con cessioni tossiche, mentre se rivestito con pellicole antiaderenti è forte il rischio di inquinare il cibo con particelle di componenti cancerogeni.

Questi inquinanti mescolandosi con gli alimenti vengono assimilati dal nostro corpo nel processo nutritivo e purtroppo li troviamo nel sangue che li distribuisce in tutto il sistema ghiandolare, filtri del nostro corpo (fegato-milza-pancreas-reni, ecc.)

Per le ragioni sopra esposte il trattamento GHA, praticato sulle leghe di alluminio alimentare (leghe prive di metalli pesanti come piombo, rame, stagno, zinco ecc.), risulta particolarmente indicato per la costruzione di pentole perché lo strato di metalceramica che si forma sulla superfice impedisce il contatto fra l’alluminio di base con il cibo.

Va considerato che questo strato metalceramico a differenza dei trattamenti di riporto consiste in una vera e propria trasformazione dell’alluminio di base (Al) in ossido di alluminio (Al2 O3) pertanto oltre ad essere durissimo e particolarmente resistente alla corrosione risulta INASPORTABILE rendendo la superfice delle pentole prive di ogni tipo di cessione, nel pieno rispetto della recente legge europea M.O.C.A. (Materiali Oggetti Contatto Alimenti).

Inoltre la presenza dell’argento ionico sulla superfice delle pentole, conferisce speciali proprietà antibatterio sia durante la cottura dei cibi che successivamente per la buona e salutare conservazione degli stessi permettendo così di ridurre ed addirittura eliminare ogni tipo di spreco, in quanto il degrado dei cibi avviene per opera della proliferazione batterica che in queste pentole viene inibita dalla presenza dell’argento ionico Ag+.

Infine è bene considerare che l’alluminio essendo il metallo più presente nella crosta terrestre, anche se in piccolissime dosi, lo mangiamo anche attraverso la frutta e la verdura, però questo è fisiologico, mentre tutte le cessioni di alluminio conseguenti ai contenitori per cibi: lattine - bacinelle – pellicole- ecc. ecc. il nostro corpo non riesce a smaltirle generando pericolosi accumuli che sono fra le cause di gravi patologie neurodegenerative come Alzaimer e Parkinson.

Le Pentole della SALUTE non si possono definire pentole antiaderenti, perchè sono prive di qualisasi pellicola/vernice antiaderente.

Il requisito dell'antiaderenza è discreto inizialmente, inferiore alle pellicole, ma superiore all'acciaio e all'alluminio nudo.

La grande differenza con le pellicole, è che l'antiaderenza de Le Pentole della SALUTE aumenta nel tempo, con l'uso, grazie all'azione lubrificante dell'argento.

I nostri tutorial spiegano come cuocere alimenti che tendono ad attaccarsi al fondo.

Grazie al trattamento GHA Le Pentole della SALUTE sono prive di Nichel e sono anallergiche, quindi particolarmente indicate per chi soffre di allergie e intolleranze a questo metallo.

N.B. Fanno eccezione i manici e le maniglie che sono in acciaio inox 18/10 che è una lega che contiene 18% di cromo e 10% di nichel. Così come la tazza della MokArgento Squisita.

Le Pentole della Salute e gli accessori in alluminio alimentare anodizzato agli ioni d’argento hanno certificazioni che attestano l’idoneità al contatto con gli alimentiproprietà antibatteriche e migrazioni di metalli ben al di sotto dei limiti di legge.

I nostri prodotti rispondono appieno ai requisiti previsti dalla recente legge M.O.C.A. (Materiali ed Oggetti a Contatto con gli Alimenti): regolamenti (CE) n. 1935/2004, n. 1895/2005, n. 2023/2006, n. 282/2008, n. 450/2009 e n. 10/2011, in materia di materiali e oggetti destinati a venire a contatto con prodotti alimentari, diventati legge con Decreto Legislativo 10 Febbraio 2017 n. 29.

 

PDF Certificazione di idoneità per il contatto alimentare - Pentole della SALUTE

 

PDF Certificazione di idoneità per il contatto alimentare - Caffettiere Squisita

 

PDF Valutazione dell'Effetto BATTERICIDA su Trattamento GHA

La tecnologia G.H.A. consiste in uno speciale trattamento galvanico estremamente controllato in tutte le fasi del processo produttivo potendo garantire un impatto “Zero” sull’ambiente.

La durabilità de “Le Pentole della SALUTE” è molto elevata e ciascuna delle parti che le compongono è riciclabile al 100% senza rilasciare alcun residuo inquinante nell’ambiente.

Il corpo de “Le Pentole della SALUTE”, realizzato con lega di alluminio alimentare, rispetto a tutti gli altri materiali utilizzati per la costruzione di pentole (acciaio inox, ghisa, vetro, coccio ecc..), consente una consistente riduzione dei tempi di cottura con un notevole risparmio energetico.

Leggerezza, robustezza e facile pulibilità contraddistinguono queste pentole tanto da renderle particolarmente gradite nella cucina professionale.

Grazie agli ioni d’argento presenti sulla superficie de “Le Pentole della SALUTE” il cibo, durante la cottura, viene preservato dalla proliferazione batterica e dalla conseguente formazione di tossine; così pure nella successiva conservazione del cibo avanzato, permettendo di ridurre e addirittura eliminare ogni tipo di spreco.
“Le Pentole della SALUTE”, preservando il cibo da ogni tipo di cessione, garantiscono la piena conformità alla legge M.O.C.A. (MATERIALI – OGGETTI – CONTATTO – ALIMENTI) emanata dalla Comunità Europea ed in vigore dal 1° Agosto 2017.

Per tutte le suddette ragioni il prodotto “Le Pentole della SALUTE” è da ritenersi pienamente sostenibile nel rispetto dell’accordo di Parigi del 2015, Sustainable Development Goals, per la tutela del clima, dell’ambiente e del cibo.

Pertanto siamo lieti di poter affermare:

CIBI SANI IN PENTOLE SANE!